Odissea, 11 maggio 2019

Martedì 21 maggio, ore 16.30 – 19.30 Aula
Crociera Alta – Facoltà di Giurisprudenza
Università Statale di Milano, Via Festa del
Perdono 7
L’Associazione Italiana per l’Aforisma (AIPLA)
è stata fondata con l’intento di promuovere e
diffondere la scrittura breve e, in particolare,
l’aforisma, affascinante genere letterario dalle
radici millenarie, definito da rigorosi criteri
tecnici.
Nel 2008 l’AIPLA ha varato il Premio
Internazionale per l’Aforisma “Torino in
Sintesi”, giunto ormai alla VII edizione.
Questa azione combinata ha sortito l’effetto di
alimentare una sorta di rinascita dell’aforisma.
L’interesse verso le sue straordinarie
potenzialità comunicative, già manifestato
dagli addetti ai lavori, oggi sembra aver
contagiato anche un pubblico più ampio. Un
risultato coerente del resto con la
considerazione che la società attuale ci impone
di trasmettere un sempre maggior numero di
informazioni precise, nel minor tempo
possibile. Il “Torino in Sintesi” ha agito
insomma da traino, e ha via via ispirato una
serie di iniziative culturali correlate. Nel
settembre 2018, a Gallipoli, è stato per
esempio organizzato con grande successo il
“Salento in Sintesi”.
Ora è arrivato invece il momento del “Milano
in Sintesi – L’aforisma alla conquista del Terzo
Millennio”. Il convegno, promosso e
patrocinato dall’AIPLA, si terrà nella Sala
Crociera Alta, presso la Facoltà di
Giurisprudenza dell’Università Statale di
Milano, Via Festa del Perdono 7, martedì 21
maggio 2019, dalle 16.30 alle 19.30.
Organizzatori dell’evento: Fabio Venuda,
Roberta Cesana e Giovanni Bonoldi –
Grechettodipoesia.
Dopo il saluto di benvenuto di Claudia Berra,
un nutrito drappello di critici, docenti, artisti,
intellettuali, editori e giornalisti illustrerà la
nobile, ramificata storia dell’aforisma e
inquadrerà le proteiformi sfaccettature
stilistiche che contraddistinguono questo
antico eppure attualissimo modulo espressivo.
A condurre il dibattito Antonio Castronuovo e
Lidia Sella.
Gli interventi dei relatori, elencati sul
programma inserito nella locandina riportata a
piè pagina, saranno intervallati dalla
proiezione di video dedicati a: Anna Antolisei,
Maria Luisa Spaziani, Leo Longanesi,
Giuseppe Pontiggia e Alda Merini.