L’eco di Bergamo, 10 settembre 2017

La figlia di Ar è un libro di poesia di Lidia Sella, giornalista milanese di lungo corso (“Il giornale”, “Gente”, “Lo specchio”), di molte buone letture e di vasta cultura. Un’emotiva abituata a usare la logica, si potrebbe definire. Dotata di una vena poetica che resta sempre intrecciata dal vizio di ragionare. “La letteratura e la sete di conoscenza spingono a un viaggio continuo. Negli altri, dentro la vita”, dice. I suoi “Appunti interiori”, con la postfazione di Armando Torno, ne sono il diario.