Eros, il dio lontano | Commenti

Giuliano Ladolfi

Gent. ma poetessa, ho letto con crescente “passione” la sua raccolta di poesie che presentano un afflato cosmico che mi ricorda il grande Pier Luigi Bacchini, uno dei maestri in ombra, di cui ho parlato nel tomo quarto. L’ispirazione del lavoro risale alla Teogonia di Esiodo, modulata in chiave moderna.

Leggi

Gerardo Mastrullo

NON E’ SEMPRE VERO CHE LA POESIA NON VENDE. I LIBRI DI LIDIA SELLA HANNO SUPERATO LE 2000 COPIE DI TIRATURA. È di questi giorni l’arrivo in libreria della quinta edizione dei libri di Lidia Sella pubblicati dalle edizioni La Vita Felice: “La figlia di Ar. Appunti interiori” ed “Eros, il

Leggi

Silvana

In “Eros, il dio lontano” si sente immediatamente un’eco del Rilke ‘duinese’. C’è un passaggio che ho trovato notevolissimo. Questo: “Tanto erratico volubile sconfinato l’universo che persino un dio può confondersi. E smarrirsi.” Ecco, questo crinale fragile, che è il solco stesso del meraviglioso, mi pare l’unica terra che meriti

Leggi