Eros, il dio lontano | Commenti

Monica Spagnuolo

Ho finito ora il tuo Eros… mamma mia Lidia, che forza, che potenza..espressa in maniera sublime, divina, raffinata, erudita ma senza risultare mai arrogante e pretenziosa. Complimenti! Sono very impressed! Certo non risparmi proprio niente e nessuno, caspita, ma dici delle sacrosante verità che purtroppo stanno mettendo a rischio ed

Leggi

Alberto Madricardo

Cara Lidia, pur con i miei tempi biblici ho completato la lettura della tua riduzione teatrale di Eros, il dio lontano – Visioni sull’Amore in Occidente. Per me la parte migliore, più affascinante, di ciò che scrivi è sempre quella cosmico – visionaria. Lì riesci a produrre sintesi creative di

Leggi

Marisa Brecciaroli

“Eros, il dio lontano”, di Lidia Sella, al teatro Parenti: spettacolo teatrale di poesia, o Poesia che celebra poliandricamente un matrimonio plurimo: con evocazioni planetarie di un universo palpitante, con sonorità spirituali-siderali, con testi poetici graffianti e dolcissimi –insieme-, incarnati da tre voci che si scambiano il testimone nel tentativo

Leggi

Elide Sorrenti

Carissima Lidia, mi consenta questo approccio confidenziale, giustificato dal fatto che, qualche tempo fa alla Scala, ho avuto la fortuna e l’avventura di incontrare, in modo del tutto casuale, una poetessa. E i poeti non si possono che amare! Le scrivo un po’ in ritardo per ringraziarla delle Sue due

Leggi